La Scuola Arti e Mestieri di Cotignola si appresta a diventare, come del resto ogni anno, La Fabbrica della Cartapesta, un mese o qualcosa in più in cui la carta accumulata si incontra finalmente con l’acqua incollante; e poi il cartone e le sue pieghe misteriose, e il gonfiarsi dei palloncini talvolta esplosivi, il forante filo di ferro e lo scotch di tutti i tipi che adoriamo.

Ingredienti, miscele e ricette, improvvisazioni sparse e tecniche punk che prendono sempre più spazio per far crescere e affiorare maschere quasi parlanti che sfileranno in parata per la Segavecchia, la festa più antica di Cotignola in cui c’entrano ancora una volta gli Sforza, le streghe, le fatture e il malocchio, il fuoco e la fine dell’inverno… (La Segavecchia è una specie di carnevale che cade ogni anno a metà quaresima.)
//
ATTENZIONE
Questa sera comincia il laboratorio della cartapesta rivolto agli adulti, che è gratis, e che ha ancora posti liberi: il corso è finalizzato alla preparazione di bestiali teste in cartapesta e maschere volanti.
//
Date e orari: 6 incontri di 1 ora e 30 ciascuno, il mercoledì sera con doppio turno dalle 19 alle 20.30 e dalle 21 alle 22.30
[6-13-20-27 febbraio, 6-13-20 marzo]

Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria
a questo indirizzo email:
postaselvatica@gmail.com
o chiamando 0545 908 812

//
La bellissima fotografia della maschera in cui Luigi Varoli si è fatto un autoritratto in cartapesta, testa conservata al museo, è di Marco Zanella, realizzata questa estate nel corso di una sua residenza a Cotignola, tra paglia, scuola, museo, bar, amore e paesaggio.